Facebook Slider
background
logotype
image1 image2 image3

Il nostro messaggio attira sempre di più...

Il mio passato professionale, la serietà, l'amicizia, stanno facendomi sempre più arrivare mail o messaggi FB di questo tenore, in Italia fa molto freddo sia a livello economico che atmosferico...

Caro Riccardo,
Buongiorno a Buon Natale!!!!
Mi sono iscritto al tuo sito move to Tenerife ma ancora il mio account non è stato attivato. 
Stai davvero solleticando il mio interesse nel lasciare questo paese che ormai non sopporto più....
Poi mi darai qualche dritta....
Teniamoci in contatto...
Intanto un caro abbraccio e di nuovo auguri!!

 

Trovando interessanti i nostri post Vi suggeriamo di mettere mi piace alla nostra pagina di Fb, dove potrete lasciare anche commenti e suggerimenti. Registrandosi al sito potete anche scaricare il nostro esclusivo ebook gratuito per conoscere meglio Tenerife in italiano ed in spagnolo!

Natale sta arrivando a Tenerife. Dio salvi inglesi e norvegesi!

Natale sta arrivando a grandi falcate, Babbo Natale impera a Las Americas, è molto strano vedere a latitudini quasi tropicali così tante manifestazioni del Natale!

Sarà il consumismo, sarà lo spirito dei contrasti, comunque la città così abbellita fa effetto.

" style="line-height: 1.3em;">Foto: Babbo Natale

A proposito di consumismo, negli ultimi due giorni ho lavorato in un famoso centro commerciale di Las Americas, tanta gente, pochi pacchi in mano, io personalmente ho venduto solo a norvegesi ed inglesi.

Sarebbe veramente da dire Dio salvi gli inglesi e la Regina, fateci caso due paesi fuori dell'Euro, per questo nascerà nei prossimi giorni anche la versione inglese di MoveToTenerife!

Sento molto parlare italiano per le strade, solo che italiani, francesi, spagnoli ed anche tedeschi hanno veramente poca voglia di spendere.

Draghi e politici europei mettetevi una mano sulla coscienza.... 

 

Trovando interessanti i nostri post Vi suggeriamo di mettere mi piace alla nostra pagina di Fb, dove potrete lasciare anche commenti e suggerimenti. Registrandosi al sito potete anche scaricare il nostro esclusivo ebook gratuito per conoscere meglio Tenerife in italiano ed in spagnolo!

Superato il Teide! 5000 visite dal 25 novembre!

Volere è volare, in poche settimane, con investimenti limitati in termini monetari ma elevati in termini di esperienza e competenza tecnica, oggi abbiamo superato le 5000 visite...

Un grande ringraziamento a Loris e alla redazione di Voglio vivere così e a tutti i blogger italiani indipendenti che mi hanno dato una mano in queste due settimane.    

E grazie a tutti Voi peri 5000 clic e per i quasi duecento mi piace alla nostra pagina FB.

Il successo è un viaggio non un punto di arrivo...

Luca Mainieri ci consiglia l'uso delle immagini nel web

Guida all'Ottimizzazione SEO (e Non Solo) Delle Immagini per il Tuo Sito Web

sabato, 14 dicembre 2013 15:25 scritto da  Luca Mainieri 
 

Produciamo e condividiamo sul web milioni di immagini ogni giorno. Inoltre, con l'arrivo dei dispositivi mobile ed il miglioramento delle connessioni internet, le immagini stanno assumendo sempre più un ruolo di primo piano nel web.

I motori di ricerca si stanno adattando a questo fenomeno: oggi le immagini hanno un ruolo di primo piano nella ricerca, indicizzazione, catalogazione dei siti web e dei loro contenuti.

Ognuno di noi ha oggi una buona familiarità con questo fenomeno, basta fare una semplice ricerca su Google per vedere come le immagini abbiano un ruolo privilegiato nei risultati di ricerca.
Quindi le immagini offrono un enorme possibilità di generare visibilità e traffico dalla ricerca, sia per le ricerche web tradizionali, sia sfruttando la ricerca per immagini.

Nell'immagine di seguito mostriamo un classico risultato di ricerca per un termine generico. Si può vedere l'importanza attribuita da Google alle immagini, posizionando i risultati addirittura al primo posto.

Ottimizzazione SEO (e Non Solo) Delle Immagini per il Tuo Sito Web

Proprio per questo abbiamo deciso di dedicare un lungo post all'utilizzo corretto delle immagini in ottica SEO, alle opportunità che le immagini offrono in termini di visibilità, indicizzazione e posizionamento del tuo sito web.

UPDATE: Google valorizza ancora di più il ruolo delle immagini

E' notizia di pochi giorni fa, il fatto che Google stia lavorando a modificare la visualizzazione dei SERP (ossia la lista dei risultati di ricerca) al fine di integrare nei risultati testuali anche delle immagini significative estratte dalla pagina indicizzata.
Di seguito mostriamo una immagine in anteprima dei nuovi SERP di Google per ricerche web, che integrano anche immagini nella lista dei risultati.

seo immagini google oganico

Arriviamo quindi al dunque e vediamo come ottimizzare le immagini del nostro sito web per sfruttare al massimo il potenziale di visibilità.

10 Consigli per Ottimizzare le Tue Immagini ed il Tuo Sito Web

Ecco allora 10 consigli (più o meno tecnici) da seguire per ottimizzare il vostro sito e sfruttare al massimo la Image Search.

1. Ottimizzate l'attributo ALT del tag IMG

Sembra complicato, ma non lo è. Innanzitutto consideriamo che se lavorate al vostro sito utilizzando un comune CMS (quale ad esempio Joomla, Wordpress o Drupal) dovreste avere a disposizione un editor di testi per l'inserimento dei testi e delle immagini nel corpo del vostro documento. In questa fase dovreste avere la possibilità di inserire, oltre all'immagine appunto, il testo dell'attributo ALT.

L'attributo ALT di un immagine rappresenta l'alternativa testuale in caso il browser non riesca a visualizzare correttamente il file o nel caso l'utente stia usando uno screenreader (ad esempio, per utenti ipovedenti).

Nel linguaggio di programmazione HTML, l'attributo ALT è quella stringa di testo immediatamente successiva al nome del file.

<img src="/logo.gif" alt="HTML.it" width="224" height="69" />

In pratica questa tag serve a ottimizzare l' associazione tra keyword e immagini, fornendo quindi un testo descrittivo a corredo dell'immagine. Inizialmente questo attributo è stato pensato per coloro che non possono visualizzare l'immagine (come appunto i motori di ricerca!), fornendo quindi una chiave di lettura testuale all'immagine. Questo dato rappresenta quindi un ottimo modo per fornire informazioni al motore e mogliorare il ranking sui motori di ricerca.
Quindi, se si vuole ottenere la priorità di visualizzazione dei propri prodotti sui motori di ricerca, è importante compilare gli ALT in maniera intelligente per ogni immagine presente nel sito, fornendo un testo chiaro e possibilimente ottimizzato in funzione dei nostri obiettivi e delle nostre keywords strategiche.

2. Nominare il file in maniera descrittiva e chiara

E' molto importante la scelta del nome dell'immagine. Come tutti i testi presenti nel sito, anche questo testo rappresenta un'ottima opportunità per fornire indicazioni al motore di ricerca sul contenuto dell'immagine. Quindi il nome del file dovrebbe essere sufficientemente descrittivo per fornire al motore di ricerca una chiave di lettura dell'immagine, creando un'associazione tra immagine e contenuti.
Quindi se utilizziamo delle immagini che abbiamo scattato con la nostra fotocamera, il più delle volte avremo dei file con una denominazione del tipo DSC0099.jpeg
Sarebbe opportuno quindi rinominare il file in modo descrittivo, tipo ford_usata_2013.jpg, usando quindi parole chiave e testi descrittivi.

3. Non usare caratteri speciali nel nome dei file

Questo è un consiglio da vecchi nerd: evitare l'uso di caratteri speciali nel nome dell'immagine, tipo lettere accentate, asterischi, apostrofi, etc. Oltre a creare potenziali problemi di visualizzazione, questi caratteri speciali possono compromettere la corretta indicizzazione dell'immagine. E' buona norma inoltre cercare di evitare spazi, sostituendoli con barrette (score o underscore, ossia barra meno o trattino basso).

4. Organizza il tuo materiale in modo coerente

L'organizzazione del materiale sul tuo sito non solo è una buona idea per ritrovare e catalogare il materiale e non perdere pezzi per strada, ma anche in ottica SEO. Eh si! Anche il nome della directory può servire a dare indicazioni ai motori di ricerca ed aiutarli ad indicizzare il tuo materiale. Cercate quindi di organizzare il materiale fotografico in directory con materiale simile: ad esempio, vacanze, casa, viaggi, etc.

Ultimo consiglio in merito all'organizzazione delle immagini. Se il vostro sito contiene immagini per adulti suggeriamo di separarle dalle immagini generiche dal sito. L'indicizzazione di queste immagini a carattere ...riservato...può compromettere l'indicizzazione anche delle immagini...meno riservate.

5. Ridurre "il peso" del file (ed anche le dimensioni!)

Attenzione, con dimensioni del file intendiamo il peso in KB del file e non la dimensione 'fisica' in pixel, ossia la larghezza ed altezza dell'immagine. Anche se queste possono influire sul peso del file, in generale questo dipende da fattori come il tipo di formato, la risoluzione, la compressione, etc. Quindi un'immagine di uguali dimensioni in altezza e larghezza può avere peso (in KB!) diverso da un'altra immagini di stesse dimensioni.
Le dimensioni del file sono importanti in quanto influenzano il tempo di caricamento della pagina internet. Le statistiche riportano che i visitatori di un sito non sono disposti ad attendere più di 3 secondi per il caricamento di una pagina, inoltre alcune ricerche di Amazon hanno mostrato che ogni 100ms di ritardo nel caricamento di una pagina riduceva le vendite del 1% !
Se si considera che anche Google valuta i tempi di caricamento per stilare i ranking, è di fondamentale importanza ridurre al minimo le dimensioni dell' immagine, nel rispetto della qualità di visualizzazione della stessa.

6. Scegliere il corretto formato per il file

Sono tre i tipi di file che si utilizzano solitamente per le immagini del web: JPEG, GIF e PNG.
E' importante sapere le diverse caratteristiche e qualità di ogni tipo per utilizzarle al meglio.
In generale il formato delle immagini viene scelto basandosi su alcune considerazioni tecniche, che qui tralasciamo. Tuttavia occorre sapere che il miglior rapporto qualità / dimensioni del file si ottiene con il formato JPG / JPEG
Ad esempio, le immagini in JPEG possono essere compresse in maniera considerevole garantendo qualità di visualizzazione e ridotte dimensioni.
Infine ricordiamo che la risoluzione dei monitor è in generale di 72DPI quindi non ha senso usare risoluzioni maggiori di queste (lasciate le immagini a 300DPI al vostro grafico!!)

5. Ottimizzare (e utilizzare!) le didascalie

La maggior parte delle persone che creano siti web non considerano importanti le didascalie perchè non hanno alcuna correlazione diretta con i ranking dei motori di ricerca. In realtà non è proprio così. Più di una ricerca ha dimostrato come le didascalie, ossia l'inserimento di testi in prossimità delle immagini, siano visualizzati e letti dagli utenti ancora prima delle immagini stesse!
Questo significa che inserire delle didascalie pertinenti e accattivanti migliora sensibilmente (ossia riduce) la frequenza di rimbalzo della tua pagina, evitando che molti utenti fuggano dal sito istantaneamente e migliorando (in maniera indiretta) il ranking del sito.

6. Utilizzare le site map per immagini

Le sitemap per immagini servono per fare sì che i motori di ricerca indicizzino le immagini dei siti.
Per migliorare quindi il ranking del sito è importante aiutare i motori di ricerca includendo le immagini nelle sitemap del sito.
L'ottimizzazione delle immagini non è per niente un compito facile e richiede del tempo. Del resto, come in ogni strategia di web marketing, è di fondamentale importanza valutare i costi e i benefici tratti da tale ottimizzazione. Un immagine può valere più di tante parole ma solo se visualizzata.
Occorre quindi ricordare che la possibilità che un utente visualizzi la tua immagine è proporzionale al tempo speso per l'ottimizzazione della stessa.

7. Implementare correttamente il file robots.txt

Anche questo è un aspetto alquanto tecnico, ma molto importante. Il file

Il file robots.txt contiene delle regole utilizzate dai crawler (detti anche spider) per applicare restrizioni di analisi sulle pagine di un sito internet.
I web crawler sono dei software automatici programmati per effettuare ricerche ed indicizzazioni periodiche. Nella prima fase di analisi di un sito web controllano l'esistenza del file robots.txt per applicare eventuali restrizioni richieste dal webmaster del sito.
Verificare quindi che non siano presenti restrizioni alle immagini da parte dei crawler dei motori di ricerca. Per nostra esperienza, Joomla ad esempio installa di default un file robots.txt con la directory delle immagini bloccate. Consigliamo in questo caso quindi di modificare il file robots.txt (chiedici come)

8. Specificare sempre l'altezza e la larghezza delle immagini

Il tag IMG prevede anche WIDTH e HEIGHT come attributi. E' importantissimo specificare questi dati per aiutare i browser a renderizzare meglio e più velocemente la pagina web ancora prima che tutti i documenti e tutte le immagini siano scaricate. Specificare queste dimensioni può quindi aiutare il browser a caricare la pagina, migliorando l'esperienza degli utenti e migliorando la velocità di caricamento, con effetti positivi quindi sulla qualità ed usabilità del sito.

<img src="/logo.gif" alt="HTML.it" width="224" height="69" />

9. Velocità del sito

Già dal 2010 Google utilizza la velocità di caricamento di un sito come segnale della qualità dello stesso. Inoltre la velocità di caricamento del sito può avere impatti importanti sui rimbalzi e sulle conversioni: come già detto, Amazon rileva che ogni 100 ms di rallentamento nel caricamento di una pagina può portare ad una riduzione delle vendite online del 1%
Le immagini sono gli elementi che più possono influire sulla velocità di caricamento di un sito, come vediamo dalla figura, quindi l'ottimizzazione delle immagini può avere un impatto significante sulla qualità del sito.

Di seguito vediamo che impatto hanno le immagini nel caricamento di una pagina tipo:

seo ottimizzazione immagini sito web

Le tecniche per ridurre questi valori, ossia il tempo di caricamento delle immagini sono molte, tra cui

  • Riduzione dei file, ad esempio compressione
  • Utilizzo degli sprite
  • Utilizzo della cache

10. Non inserire testo nelle immagini

Infine un consiglio da webdesign: non inserite testo nelle immagini, ma usate l'HTML per i contenuti testuali. Inserire testo nelle immagini od utilizzare quest'ultime al posto del testo (ad esempio nei titoli, nei menu, etc.) è il modo peggiore di usare le immagini!
Per assicurare il massimo dell'usabilità, spiderabilità, qualità del sito, il testo dovrebbe essere inserito utilizzando il regolare HTML, lasciando alle immagini il compito solo di visualizzare...

 neting © 2013 - all right reserved

  Luca MainieriLuca Mainieri si occupa di web dal 2002, prima come programmatore PHP ed ASP e successivamente come esperto in webmarketing e consulente web. Nel 2009 ha creato il marchio Neting con il quale promuove i servizi di sviluppo siti web, consulenza web, digital marketing e consulenza sui nuovi media. 

Dal 2011 si occupa di consulenza web alle aziende e di sviluppo mobile su piattaforme iOS / Android.

View Luca Mainieri's LinkedIn profileGuarda il profilo di Luca Mainieri su Linkedin

 

Per contattare Luca Mainieri scrivere a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o visitare http://www.neting.it

Feed Back & ancora novità in arrivo...

Il numero delle visite, dei messaggi e dei contatti si mantiene elevato, dopo la tiratina d'orecchie di Antonio ecco i complimenti di un nostro affezionato lettore

cosa ti piace del blog?
ancora complimenti per il blog
mi piace la costanza inanzitutto
i post sono molto variegati
e fanno percepire tante storie diverse
che possono ispirare un giovane o meno giovane a trasferirsi
 
bene sono contento
non c'è molto materiale in giro
infatti
 
Grazie per adesso, le novità saranno tantissime nelle prossime settimane...
2018  Trasferirsi a Tenerife   globbersthemes joomla templates