Facebook Slider
background
logotype
image1 image2 image3

Focus post elezioni con Indicatori Volumetrici di Zio Romolo!

Buon giorno a tutti, scrivo questo post con le valigie in mano, volevo commentare lo stato dell'indice azionario de europeo italiano post elezioni. Questa sera parto per Roma per 15 giorni di importanti incontri per tematiche immobiliari e fiscali. Portando come ogni 6 mesi, l'ALTERNATIVA TENERIFE a Roma!

 Cookies: questo sito usa cookies, leggere di piu'

Inizio ringraziando Federico Izzi in arte Zio Romolo,conosciutissimo analista e trader con il quale mantengo una amizia da oltre 10 anni, ieri sera, trovandolo con le valigie in mano per Milano mi ha fatto un grande regalo, che voglio compartire sia con i lettori del sito, sia con gli ascoltatori di Radio Axel2www.axel24.com.

Domenica sera ho infatti avuto il piacere di comunicare "a botta calda" le elezioni politiche italiane, assieme ai piu' importanti opinion leaders della sempre maggiore comunita' italiana di Tenerife, il sunto del mio intervento di domenica sera era del tenore: "Paese ingovernabile, voglia di cambiamento, incerteza dopvuta alla ingovernabilita' a dispetto della stabilita' dei grandi Europei (Francia e Germania in testa) e pessime disposizioni elettorali a livello italiano e di voto italiano all'Estero!".

Altro punto che avevo ricordato agli ascoltatori di RadioAxel24 era il punto di maturita' del rialzo di borsa (oltre 9 anni sugli inidici americani ormai sopravvalutati almeno di un 30%) e del ciclo economico (ottimi valori di crescita economica e dati del mercato del lavoro), ci troviamo forse in una situazione simile a quella del 2010, proprio quando assieme a Zio Romolo scrissi un fortunatissimo post dal titolo "Il ciclo sta finendo rialzo se ne andra?'".

Dopo quella correzione dei mercati e' poi partito un rialzo senza fine di circa, frutto delle politiche monetarie delle Banche centrali, molti investitori ed operatori conoscono solo questo trend e non sono preparati a gestire una fase di ribasso correttiva preparatoria di un nuovo rialzo specie sugli indici di Paesi efficienti come Usa e Germania (sia il nostro indice sia l'EuroStox 50 hanno tre massimi descrenti dai massimi del 2000… a dispetto del Dow Jones).

Mi avevano fattoriflettere i dati della raccolta fondi comuniicati a fine gennaio 2018: "Assogestioni ha comunicato che nel mese di gennaio la raccolta dei fondi in Italia è salita a 9,92 miliardi di euro, rispetto ai 2,33 miliardi di dicembre; nell’intero 2017 la raccolta netta ha superato i 97,5 miliardi di euro. Il patrimonio gestito totale a fine gennaio era pari a oltre 2.097 milia, ottimo andamento dei fondi azionari che hanno incassato 1,9 miliardi con fondi obbligazionari in rosso".

Guardate il Grafico degli indicatori volumetrici di medio termine elaborato da Zio Romolo sull'indice italiano, la linea rossa, i volumi dei piccoli risparmiatori (parco buoi per Zio Romolo) toccano proprio il massimo a fine gennaio 2018 dopo una crescita senza fine da almeno 6 anni, proprio quando gli inidici iniziano la correzione del 10% di queto mese.

Una tosatura in piena regola, pensate chi ha investito a gennaio 2018, su un fondo azionario, italiano o internazionale, sta gia' perdendo un 10% commisiioni escluse, magari ragionando con lo specchietto retrovisore (rialzo infinito e senza rischi), non valutando grafici, indicatori volumetrici e sopravvalutazioni dei titoli azionari con P/e molto elevati.

Sull'indice europeo poi la cosa e' ancora piu' evidente sugli indicatori volumetrici dell'indice Eurostox 50 elaborati dagli algoritmi di Zio Romolo (dove meta' indice sono azioni francesi e tedesche), dove i BIG INVESTOR(le mani forti) sono in fuga da gennaio 2017, in una lunga fase distributiva durata piu' di un anno (distribuzione significa che le mani forti vendono le loro posiioni proprio con la continuazione del rialzo).

Di solito a chi vendono le mani forti nelle fase di distribuzione? Proprio ai piccoli risparmiatori che fanno il massimo di investimento proprio a gennaio 2018 anche sull'indice Eurostox 50!

E nei prossimi mesi che succedera'?

La mia personale posizione l'ho espresa piu' volte su queste pagine, allaccerei le cinture di sicurezza dalla seconda parte di questo 2018! Ripeto e' il mio personale pensiero, rafforato proprio dagli indicatori volumetrici di Zio Romolo e dei dati della raccolta fondi che sono segnali indiretti molto chiari!

Arrivo ora all'Alternativa Tenerife, faro' un viaggio italiano di 15 giorni per presentare 'opportunita' fiscale GEIE (per portare un'ottimizzazione fiscale agli operatori italiani di import/export) e proposte immobiliari selezionate tra piccole e grandi operazioni, dai 70.000 ai tre milioni di euro! Il mercato immobiliare di Tenerife continua infatti il suo importante trend a rialzo, alimentato dal boom turistico (16.000.000 di turisti nelle Canarie nel 2017) e dalla spinta dei nuovi residenti (la comunita' italiana e' diventata la comunita' residente piu' numerosa oggi a Tenerife).

Salutandovi voglio raccontarvi il caso della signora Andreina, pensionata italiana, compro' 6 anni fa un estudios al Los Angeles, urbanizzazione a Los Cristianos. In 6 anni ha visto triplicare il suo investimento, ora defiscalizzando la sua pensione e ricomprando lontano dalle zone turistiche (dove le quotazioni hanno toccato i 3.000 euro al metro quadro!) vivra' comodamente e si spostera' in una zona meno famosa ma dove i prezzi attuali sono piu' abbordabili e magari con la plusvalenza comprare una seconda casa da affittare a larga temporada o con la Vivienda Vacacional!

I motivi della continuazione del trend positivo alle Canarie sono sempre gli stessi SICUREZZA, BASSE TASSE (Rajoy ha visitato proprio Tenerife nel week end per parlare di REF) e CLIMA (ieri 27 gradi al Sud di Tenerife).

(foto fonte la Provincia.es)

Ci vediamo e ci sentiamo a Roma domani.

Dott. Riccardo Barbuti

Alternativa Tenerife

0034 638791960

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

2018  Trasferirsi a Tenerife   globbersthemes joomla templates