Facebook Slider
background
logotype
image1 image2 image3

Variabilita' climatica & dati passeggeri

Le Canarie continuano a tirare tantissimo anche nel 2017 e la grande domanda dei turisti e potenziali nuovi residenti sta surriscaldando sempre piu' il mercato immobiliare…

Iniziamo dai dati degli arrivi negli aereoporti, fonte LEGGO TENERIFE, il periodico degli italiani sull'isola:

Gli aeroporti delle Canarie nel mese di febbraio scorso hanno per la prima volta superato i numeri dell'aeroporto El Prat di Barcellona. AENA ha conteggiato alle Canarie 3.304.482 passeggeri commerciali, 2.394.888 dei quali sono internazionali, questi ultimi in aumento mentre sono risultati in leggero calo i viaggiatori spagnoli.
Gli aeroporti dell'arcipelago che hanno registrato il maggiore traffico di passeggeri sono stati quelli di Gran Canaria e Tenerife Sur, rispettivamente con 1.050.741 e 920.202, occupando così il terzo e quarto posto della rete degli aeroporti di AENA.
Troviamo poi l’Aeropuerto di Lanzarote con 532.964, con quasi 100.000 passeggeri in più di Fuerteventura che ne ha segnati 439.555, quindi Tenerife Norte, 296.707, La Palma, che con 101.113 ha segnato il maggior incremento percentuale, quasi il 20% in più rispetto allo scorso anno. Come prevedibile molto meno trafficati El Hierro, con 11.125 e buon ultimo La Gomera, con 2.330 passeggeri, comunque un 4% in più rispetto al 2016.

Sono giorni questi di inizio marzo di grande variabilita' climatica, la neve e' tornata sul Teide, ma i diversi Carnaval ancora in atto, in Los Cristianos come Los Gigantes stanno avendo un andamento regolare dopo il successo di Santa Cruz.

I micro climi sono tipici di Tenerife de in queste settimane la variabilita' climatica e' forte, appena vanno via le nuvole pero' torna un sole calsissimo…

Il sole, la sicurezza e le basse tasse sonoi tre grandi punti di forza dell'isola e la grande domanda di alloggi sta facendo salire le quotazioni delle case in acquisto e i canoni di affitto della larga temporada.

Spesso mi trovo a parlare con persone interessate a comprare immobili anche per investimento che non riescono a rendersi conto di questa spumeggiante dinamica.

Vi sottopongo un piccolo estratto di un articolo del DiariodeAvisos dal titolo molto chiaro:

No hay casa para tanta gente (Non ci sono case per tanta gente):

“….Nadie discute que el Sur se ha convertido en el motor económico de la isla de Tenerife. Nadie discute las bondades del turismo, pero precisamente el incremento masivo de visitantes a los principales núcleos turísticos, desde Los Cristianos hasta Los Gigantes, ha traído consigo un déficit preocupante de vivienda, tanto en propiedad como en alquiler, para aquellos que desean acudir allí donde hay trabajo.

A la escasez de vivienda nueva en la zona, sobre todo en Arona, con el PGO anulado, denunciada por la patronal de constructores (Fepeco), hay que unir la nueva fiebre del alquiler vacacional, cifrado en algunos casos por encima del 20% cuando hablamos de arrendamiento urbano. Y es que aquellos que disponen de una vivienda o de un apartamento en Los Cristianos, por ejemplo, prefieren ponerlo en alquiler semanal destinado al turismo que en arrendamiento mensual o anual, porque ganan en torno a los 2.000 euros mensuales, cuando la cifra media por un apartamento se sitúa en 600 euros al mes, a pesar de que la Ley prohíbe que aquellas viviendas en zonas turísticas no pueden dedicarse al alquiler vacacional, pero la Administración hace la vista gorda.”.

Alla prossima

Dott Riccardo Barbuti

0034 638791960

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

2018  Trasferirsi a Tenerife   globbersthemes joomla templates