Facebook Slider
background
logotype
image1 image2 image3

La prossima revisione del REF ed i vantaggi del Consorzio ZEC

In un momento di difficoltà del nostro Paese, dove la forte pressione fiscale ed il calo dei consumi stanno sempre più mettendo in difficoltà gli imprenditori ed i professionisti italiani, oggi MTTenerife vuole promuovere i validi vantaggi fiscali per delocalizzare una professione o un'attività produttiva a Tenerife o in una delle isole dell'arcipelago canario!

 "Rammento che lo staff di MTTenerife  è composto interamente da persone residenti fiscalmente alle Canarie, collabora con realtà di comprovata esperienza in materia di REF e di ZEC. La quasi totalità degli studi e dei professionisti facenti parte della rete dei contatti sono di estrazione canaria; fondamentali per comprendere al meglio: lingua, spigolature fiscali, abitudini burocratiche e bancarie per facilitare al meglio l'attività di professionisti ed imprenditori italiani che volessero delocalizzare nelle isole Canarie." 

Oltre alla normativa fiscale di cui troverete alcuni accenni di seguito, le isole Canarie possono contare sul vantaggio di essere un'area economica dell'area Euro (vantaggi valutari e burocratici per i cittadini italiani), godere di una stabilità politica e sicurezza nelle strade, un clima prezioso ed un ambiente ancora non troppo segnati dall'inquinamento che attanaglia l'Europa. Sulle isole sono presenti numerosi aeroporti internazionali e due porti di livello internazionale come Santa Cruz (Tenerife) e Las Palmas (Gran Canaria).

Molto importati per le imprese e per le famiglie che si vogliono trasferire nelle Canarie sono i bassi costi energetici (luce e benzina attualmente intorno ad 1 euro al litro) e i bassi livelli di spesa delle coperture assicurative (sui mezzi e sulle cose e polizze sanitarie a costi vantaggiosissimi). 

Entriamo ora sempre più nel dettaglio dei vantaggi fiscali del REF, che entro i prossimi mesi (scadenza dell'attuale 31/12/2014) verrà rivisto sino al 2026 con vantaggi fiscali simili a quelli attuali:

1) Esenzione della tassa sui trasferimenti patrimoniali e sugli atti giuridici documentati per le società di nuova costituzione domiciliate alle Canarie. 

2) IGIC (Impuesto General Indirecto Canario). Attuali livelli dell'IGICImpuesto General Indirecto de Canarias. L'IGIC è un'imposta indiretta assimilabile all'IVA italiana.
Nelle Isole Canarie l'aliquota dell'IGIC è pari a:

0% per acquisto nuove tecnologie, informatica, ecc.;
• esenzione, in specifici casi, dell'IGIC per l'acquisto di beni d'investimento;
• 7% per beni e servizi "ordinari";
• 13,5% per beni e servizi non primari o di lusso.

3) RIC (Reserva de Inversiones Canarias). Nel panorama dei vantaggi ed opportunità fiscali che offre il REF Canario (Regime Economico e Fiscale) riteniamo sia opportuno porre maggior accento alla R.I.C. (Reserva Impuestas de Canarias); strumento messo a disposizione di Società ed imprenditori che la possono utilizzare per autofinanziarsi al fine di potenziare, ammodernare, sviluppare e ampliare la propria azienda o attività.
Accedere alla RIC, secondo modalità e procedure ben precise, infatti comporta diversi vantaggi fiscali, in relazione all'attività sviluppata negli stabilimenti, insediamenti o semplici attività economiche e professionali (di qualsiasi natura) ubicate e operative nelle Isole Canarie.
Possono accedere e conseguentemente utilizzare la RIC :

- tutte le società e entità giuridiche soggette all'imposta sulle società con sede alle Canarie;
- le persone fisiche soggette all'IRPEF, sia professionisti che imprese (sempre attive ed ubicate alle Canarie) e si calcola con la stima diretta.

La RIC permette di ridurre la base imponibile, fino al 90% dei benefici non distribuiti (BND) nell'imposta sulle società per gli importi che gli stabilimenti situati nelle Canarie destinano dei loro benefici alla dotazione della RIC per investimenti nelle Canarie. Si può procedere ad un accantonamento della RIC per massimo di 3 anni; dopo tale periodo (a meno che non maturino le condizioni di poter impiegare la RIC prima della scadenza programmata dall'investitore o dai termini di legge) si dovrà comunque procedere a materializzare la RIC con attivi fissi (materiali ed immateriali) o, in alternativa, procedere al versamento della quota all'erario.
La condizione imprescindibile per ricorrere alla RIC é che l'impresa, ovunque sia domiciliata, abbia uno stabilimento permanente nelle Canarie, ovvero tutte le istallazioni, luoghi di lavoro, in forma continuata e abituale, realizzi tutta o parte dell'attività, con potere di contrattare, in nome e per conto della persona non residente.
Tuttavia, il RD legge 7/1998 stabilisce l'inapplicabilità degli incentivi fiscali alle attività produttive che si inquadrano nei settori sensibili (costruzioni navali, fibre sintetiche, industria automobile, siderurgia e industria del carbone).

4) Per quanto riguarda l'IVA, le Isole Canarie sono parte integrante dell'Europa ma in extraterritorialita' dal punto di vista IVA (cioe' l'IVA non e' dovuta).Per tale ragione per le Società che operano alle Canarie vi è già un consistente vantaggio, che le rende più competitive ed appetibili nella loro veste di consulenti, intermediari, erogatori di servizi e fornitori di beni, nella procedura di fatturazione verso Entità ubicate al di fuori del territorio Canario e Spagnolo.Potendo interagire quindi con i propri abituali o nuovi clienti Italiani o nel resto del modo si potrà sia fatturare senza IVA verso altre Società, sia fatturare con un'imposta pari al solo 7% verso persone fisiche.

5) Tassazione sulle Società, per il Real Decreto-ley 4/2013, del 22/2/2013 al fine di stimolare e sostenere l'imprenditorialità e crescita economica ha determinato che per i primi 2 anni di esercizio le imprese di nuova costituzione saranno tassate con un'aliquota ridotta del 15% per i primi 300.000 € di beneficio maturato; l'eccedenza sarà tassata al 20%. Terminato il periodo di due anni di prima attività, le Società che fatturano fino a 10 milioni di euro saranno soggette a un'aliquota ridotta del 25% per la base imponibile fino a 300.000 euro (30% per la quota che supera tale soglia). Due differenti aliquote, invece, trovano applicazione nei riguardi delle imprese che fatturano fino a 5 milioni di euro e con meno di 25 dipendenti: 20% fino a 300.000 euro, 25% per la rimanente base imponibile. La Società che andrà a svolgere le attività sarà sottoposta ad una tassazione come sopra descritto e calcolato a fine esercizio annuale.

6) Registro Navale Speciale, Il registro navale speciale permette, alle imprese e alle navi iscritte, di usufruire di alcuni benefici, quali:

L'esenzione della Tassa sui Trasferimenti Patrimoniali;
Lo sconto del 90% sull' imposta sulle società;
Lo sconto del 90% sui contributi sociali (previdenza locale, ecc.) pertinenti alle Società;
Rendita esente del 50% per il lavoro effettuato durante la navigazione sulle navi iscritte al registro, per il personale imbarcato soggetto a IRPEF.

7)  Vantaggi derivanti dall'iscrizione al registro della ZEC:

Le aziende iscritte alla ZEC sono soggette all'imposta sulle Società ridotta al 4%, applicabile fino ad un massimo di base imponibile rispetto al 25% (media).
I dividendi distribuiti dalle filiali alle proprie Società madri in altri paesi dell'Unione Europea sono esenti da ritenute in applicazione della convenzione per evitare la doppia siglata ed in vigore tra la Spagna ed altre Nazioni, inclusa l'Italia.
Esenzioni sui trasferimenti patrimoniali e gli atti giuridici.
Le aziende iscritte alla ZEC saranno esenti dal versare l'IGIC per attività di Scambio di beni e servizi tra entità ZEC e l'attività di import.

Requisiti per accedere alla ZEC, le pratiche Zec possono ricevere una veloce approvazione se ben studiate e create con le seguenti caratteristiche:

Essere un'azienda di nuova creazione con domicilio ed effettiva sede legale nelle Isole Canarie.

Almeno uno degli amministratori deve risiedere nelle Canarie.

Dar luogo ad un investimento (sia in beni patrimoniali che strumentali), entro l'arco di 2 anni da quando l'azienda è diventata operativa e/o attiva, per un importo minimo di 100.000€ se l'attività viene svolta e/o ha sede a Tenerife e Gran Canaria; 50.000€ nel caso sia in Lanzarote, Fuerteventura, La Gomera, La Palma e El Hierro.
La creazione, entro i primi 6 mesi dall'inizio attività, di 5 posti di lavoro se l'attività si svolge e/o ha sede a Gran Canaria e Tenerife; 3 nel caso sia in Lanzarote, Fuerteventura, La Gomera, La Palma e El Hierro.

Le assunzioni dovranno essere disciplinati secondo le normative Spagnole in materia e la Sede di lavoro dovrà risultare essere ubicata nelle Isole Canarie;
Sviluppare attività economiche rientranti nell'apposita Tabella NACE.

Iter per l'iscrizione alla ZEC, per iscrivere il proprio progetto imprenditoriale alla ZEC, è necessario ottenere un'autorizzazione preventiva (Autorizaciòn Previa), la quale identificherà il progetto imprenditoriale come avente i requisiti previsti per essere iscritto alla ZEC e goderne dei benefici.

Insediamento fisico nella ZEC, logisticamente e dal punto di vista pratico le Aziende iscritte alla ZEC potranno:

Insediarsi in tutto il territorio delle Isole Canarie, senza eccezioni, nel caso in cui l'azienda ZEC svolga l'attività di erogazione di servizi (consulenza, formazione, progettazione ecc.).
Insediarsi in un'area determinata e disciplinata per legge, nel caso in cui l'azienda si dedichi alla produzione, trasformazione, manipolazione e commercializzazione all'ingrosso di beni, la sua area di insediamento è ben determinata e disciplinata per legge.

8) Agevolazioni per darsi de Alta su tutto il territorio spagnolo, sia per i minori di 30 anni, sia per le persone con età superiore dei 30 anni come da Real Decreto Ley 4/2013 de 22 de febrero.

Per qualsiasi richiesta di informazioni sui 7punti elencati in questo post potete scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

                                                                                Dott. Riccardo Barbuti 

 

 

2017  Trasferirsi a Tenerife   globbersthemes joomla templates