Facebook Slider
background
logotype
image1 image2 image3

Paolo Cardenà ci racconta il debito pubblico 132% del Pil!

Vi suggerisco di leggervi questo post di Paolo Cardenà sul nostro debito pubblico, in tre anni hanno pregiudicato ulteriormente il futuro dell'Italia.

Buona lettura e buona Pasqua a tutti

Giappone ed Italia: Alti debiti pubblici&Tasse in aumento

Il Giappone e l'italia sono sul podio mondiale dei debiti pubblici, per questo devono continuamente alzare il prelievo fiscale, hanno economie asfittiche e mercati azionari lontani anni luce dai massimi storici...

 NEW YORK (WSI) - Come nelle attese, lo scorso primo aprile il Giappone ha aumentato la tassa sui consumi, portandola dal 5 all’8%. Una mossa che molti osservatori hanno salutato come l’anticamera della recessione. 


Per quanto sia ancora prematuro verificare gli effetti dell’aumento dell’Iva giapponese sull’economia, un primo assaggio delle conseguenze di tale decisione è arrivato dal giro d'affari dei grandi magazzini Takashimaya: nel giro di una settimana, le vendite si sono a dir poco schiantate, subendo una flessione del 25%. "

Anche l'Italia schiacciata dal suo debito pubblico deve continuamente aumentare l'Iva e le accise sulla benzina (qui labenzina costa un 45% in meno), volete quindi altri motivi per delocalizzare le vostre attività e professionalità nelle Canarie?

Vi segnalo la nostra iniziativa che si concluderà in maggio per raccogliere progetti da presentare nel Consorzio ZEC, vedete la fiscalità e traete le vostre conclusioni...

 

DOTT. Riccardo Barbuti

Il Cambio Rublo/Euro si sta sgretolando...

 Il cambio Euro/Rublo si sta sgretolando questo influenzerà la capacità di spesa del turista russo a Tenerife?

Le avvisaglie c'erano tutte:

"Roma, 24 gen. (TMNews) - I trader sostengono che le vendite di rubli hanno subito un'impennata dopo che il ministro dell'Economia Alexei Ulyukayev ha affermato ieri che il rublo si sarebbe probablmente indebolito nelle settimane a venire."

Attenzione ai mercati nelle prossime settimane, i movimenti come potete vedere sono ampli, in 6 mesi il rublo ha perso un 20%, attenzione a chi punta tutto sul turista russo:

Grafico perEUR/RUB (EURRUB=X)

 

 

Rammentiamo il nostro Workshop del 25-26 febbraio Academia a Los Cristianos

Il Bazooka di Draghi come quello di Paulson del 2008?

Ricordo ancora le parole di Paulson nel 2008, come quelle di Draghi giovedì, il mercato non credette al Ministro del tesoro Usa e cedette il 50% per poi ritoccare i"massimi storici" dopo 6 anni la scorsa settimana, la storia si ripeterà? Bear market prima di un altro grande ciclo economico secolare? 

Ho cercato in internet un articolo del 2008 che ricordasse il bazooka di Paulson: 

"Paulson readies the 'bazooka'

Big buyers of Fannie Mae and Freddie Mac debt have been shying away. The Treasury secretary wants to coax them back.

By Colin Barr, senior writer
LAST UPDATED: SEPTEMBER 7, 2008: 9:56 AM EDT

 

fnmfre0905.mkw.gif
 

NEW YORK (Fortune) -- It took two months, but the bond market called Henry Paulson's bluff. Now the Treasury Secretary is expected Sunday to announce a plan to take Fannie Mae and Freddie Mac under government control.

The mortgage giants are expected to be placed under a "conservatorship" of their new regulator, the Federal Housing Finance Agency. The agency would likely temporarily run Fannie and Freddie and continue to implicitly back any liabilities until the two companies' financial standing was strengthened. A Treasury official confirmed that regulators were working out details of an intervention plan on Saturday."

Veniamo ora il presente, ieri dall'Italia ho ricevuto un messaggio di un'amica, che ha visto chiudere la sua cooperativa di servizi e 20 maestri di sostegno sono stati mandati a casa dall'oggi al domani. Mentre ieri il marito di un'amica che vive e lavora a Tenerife nel campo della sicurezza ha ricevuto lo stesso trattamento dall'oggi al domani dopo anni di onorato servizio.

Quindi la droga monetaria ha sicuramente fatto salire i mercati dai minimi del 2009 (il bazooka di Paulson non funzionò molto il mercato perse un 50% in pochi mesi), succederà la stessa cosa ora magari con una correzione meno marcata?

E dopo? Avremo nelle prossime settimane uno scenario di questo tipo, stile 1899 fonte George Slezak?

 

Tutta la liquidità immessa dalle banche centrali farà il suo corso, le economie più agli e meno vessate dalle tasse potranno far ripartire un mega ciclo economica stile anni 60?

Germania, America, Inghilterra manterranno ancora la leadership mondiale? 

E l'Italia che futuro avrà sommersa dal suo debito e dal suo peso fiscale?

Io ho scelto lo ZEC ed il REF ed il clima canario, ed un'isola piena di pensionati che ha fatto il record storico di presenze l'anno scorso, mi sarò sbagliato?

Solo il tempo galantuomo mi risponderà!

Vi ricordate lo Chef Daniele Murgia? Da Tenerife a Dubai

Quando mi salutò bevendo un caffè in Las Americas sapevo che non l'avrei rivisto presto ma che avrebbe fatto il salto di qualità ed infatti...

Daniele mi aveva sempre parlato del basso livello della ristorazione a Tenerife, isola fantastica ma per il turismo di massa, non si sentiva realizzato qui per la sua esperienza e le sue capacità. Per questo a malincuore partì...

Mi rimane comunque negli occhi la splendida serata organizzata con Daniele nel mio appartamento di Las Americas, leggendo queste cose mi sento veramente un privilegiato ad aver assaggiato il suo risotto allo zafferano...

Vi sembrerà una cazza ma questa è la storia vera che abbiamo vissuto oggi in ristorante....7 persone solo di vino 24 mila euro dal totale di 4 bottiglie,dopo lo staff lo chef il manager decidono di offrire il resto della cena visto la somma raggiunta con il bere......alla fine della storia ha pagato 24 mila euro di vino è 16 mila euro di mancia...lo so vi sembrerà una cazzata ma questa è una storia vera che abbiamo vissuto oggi....benvenuti a Dubai......
 — spaventato.
Foto: vi sembrera una cazza ma questa è la storia vera che abbiamo vissuto oggi in ristorante....7 persone solo di vino 24 mila euro dal totale di 4 bottiglie,dopo lo staf lo chef il manager decidono di offrire il resto della cena visto la somma raggiunta con il bere......alla fine della storia ha pagato 24 mila euro di vino è 16 mila euro di mancia...lo so vi sembrerà una cazzata ma questa è una storia vera che abbiamo vissuto oggi....benvenuti a dubai......
 
Trovando interessanti i nostri post Vi suggeriamo di mettere mi piace alla nostra pagina di Fb, dove potrete lasciare anche commenti e suggerimenti. Registrandosi al sito potete anche scaricare il nostro esclusivo ebook gratuito (aggiornato recentemente con le ultime novità) per conoscere meglio Tenerife in italiano ed in spagnolo!

Tobin Tax un -75% di gettito! Imperizia o masochismo fiscale?

I Governi tecnici anche tenuti da insigni Professori hanno fatto danni inimmaginabili, la Tobin Tax un esempio evidentissimo di scollamento dalla realtà dei politici dall'economia reale.

I dati economici italiani sono veramente un disastro, compravendite immobiliari tornate ai livelli del 1985, sfratti per morosità a livelli insostenibili, consumi in picchiata, utilizzo energetico e petrolifero in costante diminuzione per la crisi galoppante, disoccupazione ai massimi storici come i livelli di Debito pubblico. Per questo quasi 500.000 italiani negli ultimi anni hanno lasciato il nostro Paese, ogni anno, giovani e meno giovani, pasticceri e trader di successo. Lascio ancora la parola a Biagio Milano che da almeno un paio d'anni si batteva alacremente contro la TOBIN TAX, il -75% di gettito non lo sorprenderà certo... 

"La Tobin Tax resta lo strumento di masochismo piu’ deleterio che un Governo possa aver mai pensato, poiche’ disincentiva il dinamismo e la liquidita’ sui mercati finanziari e garantisce la fuga certa degli investimenti.

Nonostante siano stati recuperati solo 260 milioni di gettito, a ben guardare risulta per lo Stato una entrata negativa, perche’ ci si deve chiedere quanto, in termini di Capital Gain, lo Stato stesso abbia perduto dallo spostamento su altri mercati degli operatori privati , e quanto abbia perduto in relazione al calo di scambi azionari la Borsa Italiana (e dunque sempre di Gettito , lo Stato).

Questo solo per riportare due esempi, che come associazione IFMA avevamo “anticipato” durante la nostra relazione dettagliata sui danni della Tobin Tax. Pur di fronte ad una tale evidenza, pochi giorni addietro l’on. Boccia ha voluto per forza organizzare un incontro che avrebbe dovuto vederlo protagonista assieme all’esimio professor “Becchetta”, e che invece ha visto protagonista l’amico e collega Saverio Berlinzani, il quale , assieme al bravo giornalista televisivo Giuseppe Di Vittorio, ha contestato pubblicamente , con argomenti validi e pungenti, ogni punto a favore di questa tassa.

Per non dimenticare l’impeccabile quanto coerente intervento del dott. Jerusalmi, il quale ha puntualizzato come nel tempo ogni forma di tassazione sui mercati porti a tragiche carenze di liquidita’, valore aggiunto e segno di efficienza e stabilita’ Berlinzani ha portato l’esempio piu’ evidente, sottolineando come il mercato dello spread sia stato il piu’ sofferente perche’ illiquido, essendo un mercato ove solo cinque grandi istituzioni avevano il pieno controllo.

Alla fine l’incontro spero si sia è certo concluso con una presa di coscienza da parte dell’on. Boccia, che riferisce di essere disposto a chiedere la cancellazione dell’imposta a patto che dall’Europa continuino a non desiderarla. Meno speranze vi sono dal professor Becchetta (sostenitore dell’irrazionale comitato zero zero cinque, sul quale mi soffermero’ brevemente dopo), perseverante e illogico nelle argomentazioni.

Tuttavia , se vi fosse necessita’ di una prova della fuga dal nostro masochismo (ricordiamo che assieme alla Francia siamo gli unici ad avere ancora la tassa in essere), io ne sono testimone, poiche’ ho felicemente deciso di spostare la mia residenza nel territorio Maltese e di chiedere , dal momento che non ho piu’ rapporti fiscali con L’italia stessa, di essere sostituto d’imposta per la Tassa sulle Transazioni finanziarie.

Malta non e’ certo un paradiso fiscale: e’ semplicemente la testimonianza di come le tasse possano essere equilibrate in una nazione seria. La pressione fiscale non va oltre il 35% , e risulta essere l’aliquota massima di 3 scaglioni complessivi. Non mi pare dunque di poter parlare di paradiso fiscale, bensi’ di una tassazione equilibrata , la quale dovrebbe essere un modello per tutti i paesi civili!

Il fisco inoltre e’ amico del contribuente e lo aiuta a capire dove sbaglia e perche’ a suo avviso una imposta e’ dovuta. Inoltre ti convoca per capire eventualmente come pagare il debito con la pubblica amministrazione, dilazionando le quote. Qualcuno potrebbe obbiettare che Malta e’ talmente piccola che risulta tutto facile! Niente di piu’ errato per giustificare quello che accade nel nostro Paese, dove e’ tutto uno sbaglio.…a partire dalla forma dello Stato.

L’efficienza (e una netta diminuzione degli sprechi) si avrebbe infatti organizzando lo Stato in soli cinque grandi macro regioni, all’interno delle quali agirebbero tre o quattro macro comuni e alcuni distretti federali. In tale maniera ogni macro regione riuscirebbe ad essere uno “stato nello stato”, coordinando e organizzando l’apparato burocratico con decisa efficienza. Se diamo uno sguardo all’Europa, possiamo verificare che siamo l’unico paese ad avere 20 regioni!! Una indecenza politica insopportabile. E del resto, quindi, perche’ meravigliarsi se siamo stati anche i primi a inserire la Tobin Tax ? In questi anni la mia rabbia verso l’Italia e gli Italiani e’ esplosa : non riesco piu’ a sopportare l’inerzia del mio popolo , che rimane a guardare la politica depredargli il portafoglio, insultarli con una pressione fiscale che sfiora il 70% e avere in cambio solo calci nel deretano!

Non riesco a pensare alle potenzialità  che avrebbe questo Paese , il quale invece si perde nella burocrazia, nel calcio giocato, nelle liti tra comuni vicini per antipatie reciproche o per dialetti diversi, che guarda in tv il “Grande Fratello” , e poi non pensa alle cose serie e ai mali della politica e del fisco. Non lo sopporto! Dall’estero ci considerano stupidi! E non e’ certamente errata l’immagine che diamo, visto e considerato che pur essendo a mio avviso i migliori in ogni cosa in cui impieghiamo la testa, siamo indietro rispetto a qualunque paese per il nostro carattere “arruffone, egoista e furbettino” !!

Malta e’ un luogo tranquillo. Un posto nel quale si vive bene. Anche qui stanno arrivando tuttavia forme incomprensibili di speculazione. Infatti sto cercando di fare sentire la mia voce al fine di far comprendere ai bravi maltesi che la crisi finanziaria vissuta oggi e’ frutto proprio di certe forme di speculazione inaccettabili. La speculazione mantiene vivi pochi, uccide molti. Adesso in Italia vivete nel periodo “Renziano”.

 

A qualcuno potrebbe risultare antipatico per gli atteggiamenti, che ricordano il vecchio Silvio Berlusconi. A me sta antipatico per l’essere partito gia’ col piede sbagliato, incentivando le tasse sui risparmi, che e’ l’unica fonte di sostentamento ai consumi ancora disponibile! Bene, personalmente della sua presunzione non frega molto. Mi interessa capire quanto possa essere intelligente nel comprendere che per risollevare le sorti di questo paese lo slogan “da dove prendiamo le risorse” e’ uno slogan che non puo’ accettare colui che di economia ha una pur minima nozione! L’atteggiamento di “girocontare” i soldi da un italiano ad un altro (perche’ questo e’ il significato di quello slogan) e’ figlio di una politica economica ignorante: le risorse si prendono e si recuperano (in maniera considerevole) solo abbassando drastricamente la pressione fiscale. In tale maniera, incentivi il rientro di capitali, cervelli, investimenti, industria e impresa (oramai scomparsa).

E’ comprensibile quanto sto scrivendo (da anni) ? Perche’ se dovesse essere questo l’atteggiamento del nuovo Governo Renzi, allora l’italia ritrovera’ la via della crescita. Altrimenti, il mettere in fuga imprese e capitali ha prodotto solo un drastico ridimensionamento del gettito e un conseguente innalzamento della pressione fiscale, come da sempre ho sostenuto. E nel corso degli anni a venire, se questo flusso in uscita non si ferma, l’Italia e’ destinata realmente e tragicamente al fallimento, essendo entrata in una spirale recessiva difficilmente reversibile. Un ultimo accenno ai mercati azionari: mi aspetto tecnicamente una fase di distribuzione persistente su Dow Jones e Dax. Il che significa , per quel che ci riguarda, che nonostante si conservera’ forza rispetto a tali mercati, il pericolo che arrivino prese di beneficio pure sul nostro mercato rimane alto. Osservare attentamente le fasce di prezzo comprese tra 20570 e 21150 perche’ al di sopra o al di sotto di esse vi sono circa 500 punti veloci che il mercato provera’ a fare. Grazie"

Biagio Milano

http://www.tradingnetwork.eu/

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Biagio come il sottoscritto ha deciso di tagliare i ponti con l'Italia, lui ha scelto Malta, io Tenerife, per il clima, il turismo, le tasse e le migliaia di italiani in fuga dai Governi famelici da supportare...

 

Trovando interessanti i nostri post Vi suggeriamo di mettere mi piace alla nostra pagina di Fb, dove potrete lasciare anche commenti e suggerimenti. Registrandosi al sito potete anche scaricare il nostro esclusivo ebook gratuito per conoscere meglio Tenerife in italiano ed in spagnolo! Il prossimo 1 aprile 2014 nuovo Workshop a la Academia Los Cristianos (seguiranno indicazioni a breve)

La Fed riuscirà ancora una volta a battere la gravità?

Il prossimo 30 gennaio ci sarà la prossima riunione FED, quella seguente sarà solo il 19-20 marzo, uscendo cattive notizie o notizie normali come reagiranno i mercati?

I paesi periferici già scricchiolano, Argentina, Turchia, anche in Italia lo spread in pochi giorni è risalito velocemente, chiaro anche perchè Berlusconi è ancora arbitro dei destini politici italici, con PIL, consumi elettrici benzina a picco e disoccupazione ancora in salita, quindi la famosa ripresa era veramente un bluff.

Ed ora? Può iniziare veramente una gamba correttiva di questa salita senza sosta dall'estate scorsa?

Il dollaro continuerà a rivalutarsi?

Anche l'oro tornerà sulle prime pagine dei giornali?

Attenzione quindi al dopo riunione FED, i mercati salgono sempre con le scale e scendono con l'ascensore...

 

(fonte George Slezak)

 A proposito i cinesi pare abbiano iniziato a vendere la loro montagna di BOND americani, ma come vedete questo grafico la FED è ormai anni la prima che compra titoli di debito del Tesoro Usa.

Quindi rammento che i crolli dei mercati partono dall'obbligazionario, monitorate il Tbond oltre il 3% , tanto se il Tbond scendesse di un 30-40% di valore per le eccessive vendite asiatiche la Fed ricomincerebbe a stampare e a ricomprare debito Usa a sconto...

Eso es, loro, vincono sempre!

 

Trovando interessanti i nostri post Vi suggeriamo di mettere mi piace alla nostra pagina di Fb, dove potrete lasciare anche commenti e suggerimenti. Registrandosi al sito potete anche scaricare il nostro esclusivo ebook gratuito per conoscere meglio Tenerife in italiano ed in spagnolo!

2017  Trasferirsi a Tenerife   globbersthemes joomla templates